Creativity Day 2016

Roma 30 maggio, Napoli 23 giugno, Torino 29 giugno,
Milano 27 settembre, Reggio Emilia 30 settembre

Dates & Location

L'appuntamento italiano dedicato alla creatività digitale


Una giornata di stimoli, networking e innovazione.

Protagonisti del digitale provenienti da diverse discipline e realtà svelano i segreti, i trend nella comunicazione, i propri metodi di lavoro e quale processo creativo ha portato al successo i loro progetti.

Menti, passioni, creatività: questo è Creativity Day.

5

Città

Copriremo tutta l'Italia da Napoli a Torino, passando per Roma,
Reggio Emilia e Milano.

+80

Speakers

Creative leader, trendsetter, innovatori, guru e designer porteranno il loro contributo avvicendandosi
sul nostro palco.

9

Speech

Gli interventi che puoi seguire
in una stessa giornata,
per fare il pieno di idee.

DATES & LOCATION


5 tappe uniche, differenti tra loro, per incontrare le esigenze del territorio e le sue specificità

speaker


  • Granieri-PS

    Massimiliano Granieri

    Massoni-

    Simone Massoni

    Ilenia Notarangelo

    Ilenia Notarangelo

  • Luca Gonnelli

    Luca Gonnelli

    Paltrinieri-PS

    Francesco Paltrinieri

    Guerrieri

    Stefano Guerrieri

  • Maestri

    Alberto Maestri

    Agrizzi

    Agnese Agrizzi

    Danielanto-Di-palma

    Danielantonio Di Palma

  • Sghedoni

    Daniele Sghedoni

    AppiF

    Francesca Appi

    Marotta

    Cinzia Marotta

  • Italo

    Italo Sannino

    Alessandra-Calo

    Alessandra Calò

    Renzi

    Paolo Renzi

  • Alessio Scalia

    Alessio Scalia

    Bugini

    Nicola Bugini

    Bonandrini

    Annasara Bonandrini

  • Salvucci

    Emanuele Salvucci

    Cesareni D.

    Donatella Cesareni

    Cangemi

    Lidia Cangemi

  • Diegoli

    Gianluca Diegoli

    Liuzzo

    Bob Liuzzo

    DossiG

    Giorgia Dossi

  • Colloreta

    Lorenzo Colloreta

    GuariniV

    Vittorio Guarini

    Paolino

    Daniela Paolino

  • Gavatorta

    Francesco Gavatorta

    PetronellaG

    Gabriele Petronella

    Andrea-Trento

    Andrea Trento

  • Diaferia

    Pasquale Diaferia

    Galetto

    Alessandro Galetto

    Comper

    Alberto Comper

Granieri-PS
Massimiliano Granieri
Massimiliano Granieri si è laureato con il massimo dei voti e la dignità di pubblicazione in diritto comparato, presso la Facoltà di Giurisprudenza della LUISS Guido Carli. Ha conseguito il Master of Laws presso la University of California at Berkeley, Boalt Hall School of Law, e il dottorato in Diritto comparato all'Università degli Studi di Firenze. È stato lo Jemolo Fellow presso il Nuffield College di Oxford. Attualmente professore associato di Diritto privato comparato nel Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale dell’Università degli Studi di Brescia Health & Wealth. Lo troverai a
Roma il 30 maggio COPYRIGHTING, TUTELARE LE PROPRIE IDEE: QUELLO CHE C'È DA SAPERE TRA MODA, SENTITO DIRE E STRATEGIA La proprietà intellettuale ci urta e ci intriga, ci annoia e ci sorprende. La verità è che è pervasiva, perché nella società della conoscenza i manufatti umani, quelli di valore, sono ormai per lo più immateriali e numerosissimi. E hanno bisogno di forme adeguate di protezione, per l’uso e il trasferimento. Ma di là dal sentito dire, cos'è veramente la proprietà intellettuale? A cosa serve? Come si ottiene e come può essere utile alla creatività? Ce lo chiediamo in un intervento per capire cosa c’è di vero nel "sentito dire".
Massoni-
Simone Massoni
Si (pre)occupa di tutto ciò che è visivamente stimolante. Da Firenze, città che lo ha adottato, lavora e produce opere che girano il mondo attraverso mostre, pubblicazioni, libri e istallazioni. Dopo avere cominciato la sua carriera come illustratore di libri per bambini sposta progressivamente la sua sperimentazione verso il mondo del fashion e ultimamente dell’illustrazione editoriale. Ha lavorato con i clienti più svariati: da Nokia a Carhartt, da Penguin Books al prestigioso The New Yorker, The New York Times, Boston Globe, Gallimard, Guess, Feltrinelli, De Agostini, Random House e molti altri. Le sue opere sono state pubblicate e premiate da riviste e associazioni fra cui IDN, American Illustration, Society of Illustrators NY, Print Magazine, Playboy. Lo troverai a
Roma il 30 maggio Napoli il 23 giungo TYPOGRAPHY: IL PROGETTO CHICKS&TYPES Nel suo intervento Simone parlerà a cuore aperto di due fra le sue più grandi passioni: la tipografia e l'illustrazione. E dicome una passione può tradursi non solo in un lavoro, ma addirittura in un'esperienza di vita. Chicks&Types, oltre l'ovvio significato che il titolo già suggerisce, è qualcosa che va oltre la semplice accoppiata di graziose pin-up con le loro anime gemelle tipografiche. È diventata per Simone una fonte inesauribile di divertimento e allo stesso tempo di apprendimento non convenzionale
Ilenia Notarangelo
Ilenia Notarangelo
Ilenia Notarangelo, aka Ile No, è una designer italiana che non vive a NY. Casalinga visionaria, è fondatrice e creative director di ILLO. // ILLO è uno studio creativo specializzato in video, motion grafica, illustrazione, user experience e design di interfacce per startup, agenzie e brand. Attivo da tre anni e basato a Torino, lo studio conta oggi un team di 8 persone tra illustratori, motion designer e UI designer e ha clienti come Spotify, Ferrero, Uefa, Toyota e Virgin. In un video di ILLO non possono mancare ironia, un set di stationery nordica o un multi-splitscreen. La troverai a
Roma il 30 maggio Napoli il 23 giungo CODE-IN-MOTION: CONIUGARE L'ILLUSTRAZIONE VETTORIALE CON IL CODICE I video brevi (e in loop!) stanno invadendo Internet: i due cofounder di ILLO parlerano delle tecniche per creare teaser per fino-ad-allora-incomprensibili idee innovative, gif che fanno emozionare e mini clip automatici basati su API in cui si anima con le righe di codice. Tutto all’insegna dell’handmade, dell’illustrazione vettoriale e della tecnologia.
Luca Gonnelli
Luca Gonnelli
Luca Gonnelli è noto soltanto in Puglia come rockstar. È fondatore e motion director di ILLO. Inoltre, è segretamente innamorato della sua business partner Ile No. //   ILLO è uno studio creativo specializzato in video, motion grafica, illustrazione, user experience e design di interfacce per startup, agenzie e brand. Attivo da tre anni e basato a Torino, lo studio conta oggi un team di 8 persone tra illustratori, motion designer e UI designer e ha clienti come Spotify, Ferrero, Uefa, Toyota e Virgin. In un video di ILLO non possono mancare ironia, un set di stationery nordica o un multi-splitscreen. Lo troverai a
Roma il 30 maggio Napoli il 23 giungo CODE-IN-MOTION: CONIUGARE L'ILLUSTRAZIONE VETTORIALE CON IL CODICE I video brevi (e in loop!) stanno invadendo Internet: i due cofounder di ILLO parlerano delle tecniche per creare teaser per fino-ad-allora-incomprensibili idee innovative, gif che fanno emozionare e mini clip automatici basati su API in cui si anima con le righe di codice. Tutto all’insegna dell’handmade, dell’illustrazione vettoriale e della tecnologia.
Paltrinieri-PS
Francesco Paltrinieri
Francesco Paltrinieri, dal 2000 segue la realizzazione di prodotti multimediali integrati, dallo sviluppo web alla produzione video, dal live streaming alla digital media strategy. Dapprima come freelance, poi come dipendente in aziende del settore e ora come socio fondatore di Indaco, si occupa di produzione e promozione del contenuto video online per alcune importanti aziende italiane e multinazionali. // INDACO è una casa di produzione video e multimediale. Una startup nata 2 anni fa con l’intento di realizzare contenuti video per il web innovativi e di qualità. INDACO si occupa di produzione audio/video, live streaming e media strategy. Lo troverai a
Roma il 30 maggio LAVORARE CON STREAMING, POST-PRODUZIONE E STRATEGIA WEB Francesco Paltrinieri e Simone Incerti Zambelli vengono a raccontarci in che modo sono riusciti a entrare in un mercato così difficile come quello del video, ritagliandosi una fetta importante e lavorando su 3 attività in parallelo: la produzione video, lo streaming e la strategia di web marketing. Come sia indispensabile fare costante ricerca e sviluppo sulle tecnologie, sul linguaggio e sulle piattaforme in cui i video vengono pubblicati. Come non basti fare un video “bello” – ma sia necessario fare un video che faccia parlare di sé.
Guerrieri
Stefano Guerrieri
Cofounder di PlayWood e di Impact Hub di Reggio Emilia, è consulente e mentor per startup e direttore creativo freelance. Da sempre ha combinato le competenze della laurea di Economia con quelle del master al Politecnico del Design, realizzando progetti con focus interazione, user experience e branding. Ha lavorato per clienti come Toyota, Lamborghini, Vodafone e Barilla. Studia i modelli di business, con un'attenzione particolare per quelli applicati al web. Come interface designer vince nel 2016 A’ Design Award, nel 2006 l’Interactive Key Award e nel 2011 con Toyota diverse nomination ed un Bronze a Cannes nella categoria digital solution. Lo troverai a
Napoli il 23 giungo Torino il 29 giugno DISRUPTIVE BUSINESS MODEL Come sviluppare un modello di business capace di creare un nuovo mercato, testare il proprio prodotto, massimizzare l’impatto dell’innovazione grazie ad un approccio non convenzionale.
Maestri
Alberto Maestri
Laureato in Marketing e Strategia a Reggio Emilia e diplomato in Digital Marketing all'IDM di Londra, ha studiato e lavorato anche a Parigi. È stato uno dei 25 partecipanti worldwide al Weave The Future Project, organizzato dal Gruppo Marzotto, e ha fatto parte del team organizzativo del TEDx Reggio Emilia. Responsabile della sezione Tech di Ninja Marketing, lavora oggi come Senior Consultant in OpenKnowledge su progetti di customer engagement e innovazione. Docente per università e scuole di formazione innovativa, negli ultimi anni ha scritto centinaia di articoli cartacei (Harvard Business Review, L'Impresa, MarkUp) e online sul tema del social business e del digital marketing. Ha pubblicato come co-autore i manuali "Giochi da Prendere sul Serio" (FrancoAngeli, 2015), "Content Evolution" (FrancoAngeli, 2015) e “Digital Content Marketing” (Anteprima Edizioni, ripubblicato nel 2015 da Il Sole 24 Ore). Lo troverai a
Roma il 30 maggio LO STORYTELLING È MORTO. VIVA LO STORYTELLING! In un mondo - digitale, ma non solo - saturo di contenuti, informazioni e 'chiacchiere' più e meno virtuose, è ancora importante sapersi raccontare? Tantissimo, se fatto bene: un workshop, o meglio un viaggio, all'interno delle buone narrazioni digitali di marca.
Agrizzi
Agnese Agrizzi
Presidente e co-fondatrice di GINGER. Nasce professionalmente nel fundraising e trova nel crowdfunding una interessante evoluzione della ricerca di finanziamenti per start up e imprese innovative e creative. Con GINGER cura la creazione di piattaforme e segue la definizione della strategia di campagne di crowdfunding. La sua attività si focalizza sulla consulenza al project management e alle strategie di marketing e community engagement. Nel 2013 ha diretto la campagna di civic crowdfunding per il Comune di Bologna per il restauro del portico di San Luca, uno dei monumenti simbolo di Bologna. Un passo per San Luca ha raccolto oltre 339.000 euro in 12 mesi coinvolgendo più di 7.100 donatori. La troverai a
Roma il 30 maggio RECUPERARE L'ARTE CON IL CROWDFUNDING Un passo per San Luca: la campagna di Crowdfunding che ha raccolto più di 300.000 euro per il restauro del portico di San Luca raccontata da Agnese Agrizzi di IdeaGinger.
Danielanto-Di-palma
Danielantonio Di Palma
Danielantonio Di Palma è Social Media Marketing Manager di Blue Hive, l'agenzia di pubblicità che si occupa della comunicazione a livello globale di Ford Motor Company. Si occupa di comunicazione digitale e di social media management e ha lavorato per brand come smart, Mercedes-Benz, Sony PlayStation Italia e Fox Channels Italy. Giornalista pubblicista, ha collaborato con Ansa, Corriere dello Sport, Rai 3 e fatto parte dell'area stampa del Ministero dell'Economia e Finanza. Lo troverai a
Roma il 30 maggio SOCIAL MEDIA MARKETING E NON SOLO Per il secondo anno consecutivo, con il product placement della nuova C-MAX, Ford è stato sponsor del TV show culinario MasterChef Italia, entrando così nelle conversazioni italiane sul food e conquistando una leadership credibile. Come? Trasformando MasterChef Italia in un (altro) nuovo evento: il Ford Social Restaurant, un temporary restaurant dedicato al tweeting e aperto durante l’on-air del programma in un mercato come Eataly. Il racconto e la strategia di questa campagna realizzata da Blue Hive Roma, l’agenzia di pubblicità e comunicazione worldwide di Ford Motor Company.
Sghedoni
Daniele Sghedoni
Profondo conoscitore delle tecnologie internet ed estremamente creativo, si occupa di digital strategy e ecommerce sia in qualità di freelance che nel team innovation di Iconsulting. Wordpress guru, Magento expert. Ha fondato e gestisce MyMu, crede nell'arte come strumento educativo, partecipa attivamente ad incontri per startup condividendo la sua esperienza. Lo troverai a
Napoli il 23 giugno. FARE UN SITO WEB NON SIGNIFICA FARE E-COMMERCE L’innovazione tecnologica e digitale modella continuamente il processo d’acquisto aprendo vie sempre nuove e spingendoci verso un concetto di e-commerce che va oltre la rigida distinzione tra sito web e negozio fisico.
AppiF
Francesca Appi
Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione a Reggio Emilia ha conseguito un MBA presso l’Alma Graduate School di Bologna. Ha sempre lavorato nel settore tech come addetto marketing e project manager. Nel 2013 fonda btwofactory, agenzia di consulenza specifica per il mondo digital. È docente per i corsi di digital marketing di inside training. La troverai a
Napoli il 23 giungo VISUAL STORYTELLING PER LA MODA E IL MADE IN ITALY Una sartoria, un laboratorio artigianale portano in sèuna dimensione carica di significato e bellezza che rende l’acquisto un’esperienza unica e molto forte. Come possiamo trasmettere queste emozioni online e sui social media? Quali sono i segreti per raccontarsi online senza perdere la propria dimensione artigianale e portando valore ai nostri prodotti. Quali sono gli elementi narrativi da usare e come creare i contenuti visivi più efficaci.
Marotta
Cinzia Marotta

Comincia alla fine degli anni '80 in alcuni quotidiani locali e nazionali come assistente di redazione e giornalista per poi dedicarsi al graphic design e alla comunicazione. Ha così maturato una grande esperienza nella progettazione grafica e nelle tecniche di comunicazione visiva, approfondendo poi gli studi sociologici nel campo della comunicazione digitale.

La sua attività professionale va dal branding all’allestimento per eventi curando tutti i materiali di promozione e comunicazione. Tra i progetti seguiti, le ultime 5 edizioni del “Napoli. Teatro Festival Italia”, il Word Urban Forum 2012 (in collaborazione con UN-HABITAT, agenzia delle Nazioni Unite). Esperta dei software di grafica professionali, di gestione documentale e di Digital Publishing (pubblicazioni interattive per dispositivi mobili). Docente di formazione professionale nell’ambito delle Arti Grafiche. Adobe Certified Instructor per Illustrator, InDesign, Photoshop, Acrobat, Digital Publishing Solution. Corsi di formazione effettuati per enti pubblici (Inpdap, Istat, Ifad) e aziende (Original Marines). Consulente di Adobe Systems Italia dal 2004.

La troverai a
Napoli il 23 giungo APP MOBILE E PUBBLICAZIONI DIGITALI Cinzia Marotta ci racconta l’esperienza progettuale e di realizzazione di un magazine digitale, distribuito su App Store e Google Play, realizzato con la soluzione Adobe per il mobile. Il magazine ha una forte connotazione interattiva e multimediale, con contenuti fotografici, video e animazioni. Inoltre è collegato a un portale web realizzato con Drupal da cui può attingere risorse. Un sistema integrato con accesso agli analytics che consente di pianificare e controllare i contenuti digitali in un mondo sempre più collegato ai dispositivi mobili.
Italo
Italo Sannino
A contatto con la creatività digitale da oltre 20 anni, si è laureato all'accademia di belle arti di Napoli, dove oggi è docente del corso di web design. Nel 1997 fonda Geko una piccola new media agency che è divenuta, nel tempo, il suo terreno di sperimentazione. Grazie al progetto Adobe Guru, segue particolarmente da vicino il design, la metodologia e la progettazione di siti web usabili e gli strumenti Adobe per realizzarli. Le sue esperienze come docente vanno dal Politecnico di Milano sino a InSide Training e LiveClass. Come autore ha collaborato per l'enciclopedia Treccani e l'editore Il Sole 24 ORE. Recentemente è entrato a far parte del gruppo Wacom Ambassador. Lo troverai a
Napoli il 23 giungo FROM UI TO UX Progettare l’esperienza utente è sicuramente un lavoro interessante e sfaccettato che se fatto bene genera notevoli profitti sia alle aziende che riescono a ingaggiare i propri utenti sia ai professionisti che sono in grado di progettare questa esperienza. In questo speech riceveremo piccoli consigli su come iniziare ad espandere le nostre competenze da designer per diventare degli esperti di User Experience.
Alessandra-Calo
Alessandra Calò
Alessandra Calò crea opere al confine tra fotografia e arte contemporanea, sperimenta nuovi linguaggi e si avvale della tecnica dell’appropriazione per un recupero memoriale. Le sue opere scavano nel passato per tentare un dialogo col presente, un tempo in cui tutti hanno la possibilità di esistere nella forma di esseri senzienti, fantasmi o prefigurazioni. Ha lavorato con la Fondazione palazzo Magnani, con la Fondazione Giovanni Lindo Ferretti e la State Ballet School of Berlin. Alcune sue installazioni sono state pubblicate su importanti testate giornalistiche (Marie Claire Maison, Elle decoration UK, Left, Vogue, L’Espresso, TuStyle, Fermomag, Tableau) ed esposte in Festival Fotografici (Les Rencontres d'Arles, la Nuit de la Photographie Contemporaine, Fotografia Europea, Festival della Fiaba, Fotofever). La troverai a
Napoli il 23 giungo VISUAL STORYTELLING PER LA MODA E IL MADE IN ITALY Una sartoria, un laboratorio artigianale portano in sèuna dimensione carica di significato e bellezza che rende l’acquisto un’esperienza unica e molto forte. Come possiamo trasmettere queste emozioni online e sui social media? Quali sono i segreti per raccontarsi online senza perdere la propria dimensione artigianale e portando valore ai nostri prodotti. Quali sono gli elementi narrativi da usare e come creare i contenuti visivi più efficaci.
Renzi
Paolo Renzi
Professore Ordinario fino al 2012 presso il Dipartimento di Psicologia, di cui è stato anche Direttore per due trienni, (Università La Sapienza ). Ha fatto parte per molti anni del Comitato Infosapienza ed in questo ambito ha guidato tra l’altro, il progetto “Elearning alla Sapienza con Moodle” fin dal suo inizio nel 2004. Attualmente si occupa di formazione e supporto docenti nell’ambito dell’e-learning per diversi Enti ed Università. Lo troverai a
Roma il 31 maggio E-LEARNING CON IL SOFTWARE OPEN-SOURCE MOODLE NELLE SCUOLE E NELL’UNIVERSITÀ
Alessio Scalia
Alessio Scalia
In 47Deck si occupa di eLearning, web collaboration, mobile learning e analytics: temi e tecnologie che puntano a migliorare l’esperienza formativa di studenti e docenti, ottimizzare le risorse di un’organizzazione, attrarre e soddisfare possibili “cervelli in fuga”. Si confronta ogni giorno con istituzioni formative, pubbliche e private, e le segue nei loro progetti di innovazione didattica. Parlando di eLearning non smette mai di imparare, e questo gli piace. Lo troverai a
Roma il 31 maggio MOODLE AI RAGGI X: ANALIZZA, COMPRENDI, MIGLIORA In una classe tradizionale, la relazione faccia a faccia con gli studenti facilita il docente nell'interpretazione di quello che succede tra i banchi. Ma come conoscere gli studenti, le loro abitudini di studio e i loro progressi quando il corso è blended o completamente online?Aggiung​endo​ funzionalità a Moodle ​è possibile​ identificare tempestivamente gli studenti a rischio, analizzare le dinamiche sociali della classe ​e​ comprendere quali risorse assicurano maggior engagement ​all'interno dei corsi.
Bugini
Nicola Bugini
Nato a Bergamo nel 1972, Nicola Bugini si è laureato in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Milano. Ha maturato un'articolata esperienza professionale presso diverse aziende italiane ed internazionali ricoprendo il ruolo di Software Engineer in Praxis Calcolo SpA ed LHS Group (ora parte di Ericsson), solution pre-sales e project manager in TXT e-solutions SpA, solution pre-sales in Autonomy In Adobe Italia dal 2005 con il ruolo di Senior Solution Consultant Digital Marketing, si occupa delle attività di prevendita su clienti e prospect con particolare riferimento al mercato dei 'grandi clienti' dando continuità alla nuova strategia commerciale dell'azienda. Lo troverai a
Napoli il 23 giungo LA TRASFORMAZIONE DIGITALE È UNA QUESTIONE DI CUSTOMER EXPERIENCE E DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA! TREND EMERGENTI A LIVELLO EUROPEO E SCENARI APPLICATIVI DI UTILIZZO CON ADOBE MARKETING CLOUD. Secondo Gartner, nel 2016 l’89% delle aziende prevede di competere sul mercato facendo leva principalmente sulla CustomerExperience. Offrire ai consumatori la migliore esperienza digitale è ciò che fa e che farà la differenza in termini di ROI e di vantaggiocompetitivo sul mercato. Man mano che il digitale diviene la norma, però, aumentano anche le aspettative degli utenti e le complessità per leaziende. Durante questo speechcercheremo di offrire informazioni, strumenti e spunti di qualità per orientare e supportare le scelte aziendali nel cammino verso l’Experience-drivenEnterprise e illustrarvi Adobe Marketing Cloud
Bonandrini
Annasara Bonandrini
Annasara Bonandrini è Responsabile Marketing per le soluzioni Adobe di Digital Marketing, che consentono al mondo enterprise, alle imprese e ai Digital Marketers di gestire efficacemente attività di advertising, social e mobile marketing, online conversations, web experience e analytics, ottimizzando il ROI di ogni azione. In precedenza, Annasara è stata responsabile delle soluzioni Adobe in area enterprise, sviluppando diversi progetti e programmi diretti a questo target. Prima di approdare in Adobe, nel 2005, ha lavorato presso importanti multinazionali americane di software, tra cui Microsoft. La troverai a
Napoli il 23 giungo LA TRASFORMAZIONE DIGITALE È UNA QUESTIONE DI CUSTOMER EXPERIENCE E DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA! TREND EMERGENTI A LIVELLO EUROPEO E SCENARI APPLICATIVI DI UTILIZZO CON ADOBE MARKETING CLOUD. Secondo Gartner, nel 2016 l’89% delle aziende prevede di competere sul mercato facendo leva principalmente sulla CustomerExperience. Offrire ai consumatori la migliore esperienza digitale è ciò che fa e che farà la differenza in termini di ROI e di vantaggiocompetitivo sul mercato. Man mano che il digitale diviene la norma, però, aumentano anche le aspettative degli utenti e le complessità per leaziende. Durante questo speechcercheremo di offrire informazioni, strumenti e spunti di qualità per orientare e supportare le scelte aziendali nel cammino verso l’Experience-drivenEnterprise e illustrarvi Adobe Marketing Cloud
Salvucci
Emanuele Salvucci
Emanuele Salvucci è uno sviluppatore di videogames professionista dal 1998. Partendo dalla computergrafica 3D negli anni ’90 si interessa ben presto anche degli aspetti tecnici, diventando uno dei primi “technical artists” dell’industria durante lo sviluppo di “Broken Sword: The Sleeping Dragon” con Revolution Software. E’ fondatore di ForwardGames a Roma, con la quale sviluppa videogames, serious-games ed applicazioni real-time. E’ inventore di 4 brevetti e ricercatore attivo nel campo delle immagini e video HDR. Uno dei suoi metodi di codifica di immagini HDR è incluso nello standard JPEG-XT. Lo troverai a
Roma il 31 maggio LE TECNOLOGIE DEI VIDEOGAMES Come si creano i videogames, dal blockbuster all'edutainment.
Cesareni D.
Donatella Cesareni
Donatella Cesareni è Professore Associato in Pedagogia Sperimentale nella facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università Sapienza di Roma. I suoi interessi di ricerca, fin dagli anni ’80, sono rivolti all’uso delle tecnologie nell’educazione in una direzione attiva e collaborativa. Ha pubblicato articoli di ricerca e saggi riguardo all’apprendimento collaborativo mediato dall’uso delle tecnologie, al blended learning a scuola e all’Università, all’uso dei MOOCs. La troverai a
Roma il 31 maggio COSTRUIRE ARTEFATTI PER COSTRUIRE COMPETENZE: IL MODELLO TRIALOGICO DELL'APPRENDIMENTO. Uno dei principali obiettivi dell’educazione secondaria è quello di garantire che gli studenti acquisiscano conoscenze e competenze utili per raggiungere il successo anche nel campo professionale. Sono le cosiddette competenze di knowledge work, tra cui spicca la capacità di usare le tecnologie per costruire conoscenza in modo collaborativo, creare ed innovare. La didattica e formazione superiore devono quindi rinnovarsi per poter sostenere gli studenti nell’acquisizione di tali competenze. L'approccio trialogico che qui si presenta intende innovare i processi di insegnamento -apprendimento integrando la componente individuale (approccio “monologico”) e sociale (approccio “dialogico”) dell’apprendimento, con un terzo elemento: il processo intenzionale di creare collaborativamente artefatti di conoscenza condivisi, utili e motivanti. Collaborare, usare le tecnologie e costruire artefatti sono quindi i temi che uniscono le esperienze effettuante in alcune scuole secondarie, che verranno presentate
Cangemi
Lidia Cangemi
Architetto, PhD in Conservazione dei Beni Architettonici e “Cultore della Materia” in Storia dell’Architettura. Dal 2007 dirigente scolastico; dal 1° settembre 2013 dirige il Liceo Scientifico Statale “JF Kennedy” di Roma. Numerosi incarichi in molte Università (Roma, Perugia, Milano, L’Aquila), borse di studio da parte di enti pubblici e privati (CNR, Banca d’Italia, Regione Lazio,..) e incarichi di ricerca. Relatrice in moltissimi convegni e congressi nazionali e internazionali. Ha oltre trenta pubblicazioni al suo attivo. Formatrice e/o direttore di molti corsi di formazione per docenti e dirigenti. Ha conseguito le attestazioni di Life coach e di Analisi Transazionale 101 presso Epoché Institute. Dal settembre 2014 presso la sede del liceo Kennedy è attiva una radio web (www.Voicebookradio.com) interamente gestita dagli studenti afferenti ad una rete di 14 scuole superiori . La troverai a
Roma il 31 maggio LAVORARE NELLA SCUOLA: SOFT SKILLS, COMUNITÀ E RADIO WEB Soft skills per lavorare insieme, visione, creatività, ottimismo, una comunità educante aperta al territorio e indirizzata al miglioramento, una intuizione: gli ingredienti per costruire insieme una radio web di successo, interamente gestita dagli studenti di tante scuole...ecco www.voicebookradio.com. Ventiquattro ore/24; sette giorni/7: con il linguaggio fresco degli adolescenti, un palinsesto innovativo e attuale, notizie che passano attraverso i social. Grazie all'alternanza scuola/lavoro, un po' di fund raising, nuove tecnologie, investimento sui giovani siamo passati da dodici studenti formati (i nostri "Padri Fondatori") a oltre mille: una radio che è considerata una delle più promettenti start up di giovanissimi nel territorio romano. Pronti e capaci di lavorare in contesti da "grandi", questi giovani studenti, i cittadini di domani, ci fanno sperare nel futuro (migliore).
Diegoli
Gianluca Diegoli
Gianluca Diegoli si definisce un bocconiano anomalo e vive professionalmente da sempre al pericoloso confine tra marketing online e offline. Dopo una lunga carriera in aziende di vari settori come marketing, digital e ecommerce manager, è ora consulente indipendente e temporary manager su commercio elettronico e multicanalità nel retail. Scrive dal 2004 su www.minimarketing.it ed è conosciuto in rete come @gluca. Dopo "91 tesi per un marketing diverso", ha scritto "Vendere Online" per Il Sole 24 Ore, Social Commerce" per Apogeo e Mobile Marketing per Hoepli, oltre a libri collettivi su social media e digital marketing. E’ professore a contratto in E-commerce e Web Marketing all’Università IULM a Milano e insegna in vari Executive Master.
Liuzzo
Bob Liuzzo
Giuseppe (BOB) Liuzzo, vive a Milano ma è nato e cresciuto a Catania, una bellissima città sulla costa orientale della Sicilia. Fin da bambino è sempre stato affascinato dalla comunicazione visiva che lo ha portato a studiare presso lo IED di Roma, la School of Visual Art di New York fino a diplomarsi in Graphic Design presso lo IED di Milano dove attualmente insegna come docente di Branding e comunicazione d'impresa. Collabora con diverse agenzie di comunicazione su progetti nazionali e internazionali quasi sempre legati al brand e alla sua comunicazione coordinata. Dal 2012 ricopre anche il ruolo di "content creator" su YouTube con il canale chiamato "BOB Liuzzo" dove è anche influencer su tematiche legate alla comunicazione visiva e al branding. Lo troverai a
Torino il 29 giugno LOGO DESIGN TALK SHOW Qual è l'elemento più inutile ma più importante nella percezione di un brand? Il logo! In questo speech parleremo di come cambiano i loghi, come si adattano alle mode o come decidono di non seguirle e di come entrano subliminalmente a far parte delle nostre vite sin dall'infanzia. In un mix tra discussione al bar e lezione universitaria apriremo la mente riguardo la progettazione e l'applicazione di un logo all'interno delle strategie di comunicazione aziendale.
DossiG
Giorgia Dossi
All’Università di Trento dal 2003, coordina un team di instructional designer che si occupano di diffondere e incentivare il ricorso a metodologie didattiche e tools innovativi favorendo e promuovendo la progettazione e la realizzazione di attività formative che utilizzino le nuove tecnologie per potenziare l’efficacia dell’apprendimento e dell’insegnamento. Partecipa a iniziative e progetti strategici volti allo studio e allo sviluppo di servizi per la didattica online, anche in collaborazione con interlocutori nazionali e internazionali, altre università e imprese. La troverai a
Roma il 31 maggio TECNOLOGIE DELLA DIDATTICA A SERVIZIO DELL’ATENEO: L’ESEMPIO DI UNITRENTO Di che cosa si occupa un servizio e-learning di Ateneo? Ci racconteranno la loro esperienza all’Università di Trento: l’impegno a diffondere le buone pratiche di progettazione didattica e tecnologica di corsi web enhanced, blended e online, dalla fase di analisi a quella della valutazione; a favorire la condivisione tra i docenti di metodologie ed esperienze didattiche innovative; a proporre le soluzioni più adatte per soddisfare le esigenze formative e organizzative degli uffici interni all’Ateneo, nell’ottica di un miglioramento costante dei servizi all’utente.
Colloreta
Lorenzo Colloreta
Mentre gestiva uno studio grafico in Toscana, ha scoperto la passione per la formazione. Dieci anni fa è stato selezionato da Adobe Systems Italia per il ristretto gruppo di "Adobe Guru" e da allora - in qualità di Adobe Certified Instructor / Design Master - collabora con loro, e con altre prestigiose aziende leader del settore creativo, in occasione di presentazioni ufficiali, formazione e consulenza sempre con lo stesso obiettivo: inseguire le novità e spiegarle agli altri prima possibile per farli lavorare meglio. Lo troverai a
Roma il 30 maggio COLOR YOUR IDEAS! GLI STRUMENTI GIUSTI PER RENDERE EFFICACE UN PROCESSO CREATIVO Per sviluppare progetti creativi ci vogliono gli strumenti giusti. Quali? Con Lorenzo Colloreta capiremo quali sono i mezzi per realizzare le proprie idee, centrare gli obiettivi ed aggiungere effetti speciali alle proprie opere. Il tutto condito con spunti innovativi, qualche "forse non sapevate che..." ed una manciata di tips&tricks. Roma il 31 maggio STORYTELLING: RACCONTARE CON INFOGRAFICHE, IMMAGINI E MAPPE CONCETTUALI Esistono strumenti che permettono di trasformare una “storia” in un’immagine: più semplice da ricordare, più intuitiva da capire. Vediamo come fare con i prodotti Wacom e Adobe.
GuariniV
Vittorio Guarini
Laureato in Ingegneria Gestionale con specializzazione in Gestione d’impresa. Lavora sette anni in Accenture, multinazionale americana leader in consulting - prima come analista e business consultant, poi come manager - quasi sempre in viaggio seguendo progetti in Europa (in particolare UK, Spagna, Portogallo, Germania, Turchia, Romania) e Stati Uniti in ambito di consulenza aziendale e supporto manageriale. Decide nel 2011 di avviare un’avventura imprenditoriale che si propone di lanciare Fazland.com in Italia e all’estero. E’ tra fondatori del gruppo emiliano Hurricane Start, community locale nata a Reggio Emilia nel Luglio 2013 da un gruppo di startupper e giovani amanti di idee e innovazione. Lo troverai a
Torino il 29 giugno STARTUP EXPERIENCE Dal lancio di una startup digitale, dai test di validazione delle metriche iniziali alla ricerca della scalabilità sul mercato, dalle prime campagne di web marketing al passaggio a comunicazione cross-mediale. Come misurare il mix di marketing e di vendite per affinare il modello di business, provare l'approccio ai mass media senza perdere focus e approccio lean. Quanto incide l’ecosistema italiano sulla strategia di comunicazione e di sviluppo, sia in termini di barriere all’ingresso che di risorse a disposizione.
Paolino
Daniela Paolino
All’Università di Trento dal 2000 è stata Responsabile della Divisione Servizi Online per la Didattica e oggi è responsabile del Centro Linguistico e Risorse Digitali per la Didattica. Tutor in corsi e-Learning, ha un master in Open Distance Learning . Partecipa a iniziative e progetti strategici volti allo studio e allo sviluppo di servizi per la didattica online, l’apprendimento delle lingue e la diffusione delle certificazioni internazionali all’interno dei curricula degli studenti. La troverai a
Roma il 31 maggio TECNOLOGIE DELLA DIDATTICA A SERVIZIO DELL’ATENEO: L’ESEMPIO DI UNITRENTO Di che cosa si occupa un servizio e-learning di Ateneo? Ci racconteranno la loro esperienza all’Università di Trento: l’impegno a diffondere le buone pratiche di progettazione didattica e tecnologica di corsi web enhanced, blended e online, dalla fase di analisi a quella della valutazione; a favorire la condivisione tra i docenti di metodologie ed esperienze didattiche innovative; a proporre le soluzioni più adatte per soddisfare le esigenze formative e organizzative degli uffici interni all’Ateneo, nell’ottica di un miglioramento costante dei servizi all’utente.
Gavatorta
Francesco Gavatorta
Lavora per La Stampa web e Testawebedv (ora Bitmama) prima di entrare alla Scuola Holden di Torino dove consegue un Master in Tecniche della Narrazione, e dove rimane a lavorare come Responsabile dell’Area Web e del Social Media Marketing per cinque anni. Strategic Planner per DGTMedia dal 2013 al 2016, oggi è Head of Strategy in Instant Love. Ha collaborato anche con diverse agenzie fra cui Cesim/A Singularity Team e KeyOne. Editor della sezione Social Media di Ninja Marketing. Con Alberto Maestri ha scritto diversi libri sullo Storytelling e Content Marketing, fra cui “Content Evolution – La nuova era del marketing digitale” edito da Franco Angeli. Lo troverai a
Torino il 29 giugno TORINO, LA CITTÀ CHE SI È SCOPERTA STARTUP (E LO HA RACCONTATO): QUALCHE IDEA PER APPLICARE LO STORYTELLING ALLA PROPRIA STARTUP Lo storytelling è metodologia complessa, che oggi può essere applicata a tutti i campi della comunicazione. I suoi strumenti possono essere utili anche per chi intende provare a lanciarsi in un'impresa nuova, affrontando il mercato: raccontare il perché, dove nasce l'idea e chi c'è dietro diventa basilare per supportare la propria startup. Non sempre però, questo risulta semplice: perché costruire una storia non è uno scherzo, neanche quando ad essere raccontato è il proprio percorso imprenditoriale. Partendo dalla metafora di Torino, che da città industriale ha intrapreso un percorso per reinventarsi in città turistica, culturale, universitaria, vediamo come applicare le regole dello storytelling alla comunicazione della propria startup, gettando le basi per sviluppare una reale narrazione di marca.
PetronellaG
Gabriele Petronella
Milanese di nascita, Gabriele è co-founder di buildo (www.buildo.io), dove riveste il ruolo di software engineer, lavorando principalmente con Scala, React.JS e iOS. Prima di buildo, è stato co-founder di Metwit, startup di social-meteo, e consulente di sicurezza informatica presso Barclays. Laureato in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Milano, ha inoltre lavorato come Research Assistant presso UIC (University of Illinois a Chicago), dove ha conseguito un Master in Computer Science. Nel - raro - tempo libero, ama viaggiare e giocare a basket. Lo troverai a
Torino il 29 giugno COSTRUIRE INTERFACCE WEB UTILIZZANDO REACT.JS React.js è una libreria Javascript per realizzare interfacce grafiche web (ma non solo), nata come progetto interno a Facebook e poi resa pubblica e open-source nel 2013. In questo talk introdurremo React, esplorandone i concetti basilari e capendo le principali differenze con altre tecnologie affini. Dopo l'introduzione, ci sporcheremo finalmente le mani con il codice e costruiremo insieme una semplice applicazione web usando React.
Andrea-Trento
Andrea Trento
CHO ­ Chief Happiness Officer, è Adobe Community Leader, Entrepreneur e Senior Technical Consultant. Si occupa da oltre 15 anni di contenuti digitali e sviluppo cross­platform. Daimler AG, Mercedes­Benz, Starbucks, MTv, Nickelodeon, Microsoft, Adobe, Nokia sono solo alcuni dei brands con cui collabora. Interviene abitualmente ad eventi e seminari italiani ed internazionali in qualità di relatore e docente su argomenti legati allo sviluppo di game, contenuti digitali cross­platform e sistemi embedded. Lo troverai a
Torino il 29 giugno DESIGN CROSS­FRONT­END Creare interazioni “cross­front­end” significa integrare ed interagire con Web, IoT e Wearable e molto altro tramite le tecnologie front­end abitualmente utilizzate. Questa sessione aprirà nuove porte che vi daranno accesso allo sviluppo “cross­front­end”. Si utilizzeranno le principali tecnologie front­end per sperimentare e comprenderete nel contempo nuove forme di interazione e creatività digitale.
Diaferia
Pasquale Diaferia
Nella carriera da creativo è stato premiato con 2 Leoni di Bronzo e 5 short list al Festival di Cannes. Come produttore esecutivo di SpecialTeamUSA, ha ottenuto l’Atlanta Film Festival ed il Big Apple di NewYork. La rivista Capital, nel '96, l'ha inserito nella lista dei 40under40 più importanti d’Italia. Il suo lavoro da direttore responsabile di Spot & Web, all'epoca il più letto quotidiano dell'industria pubblicitaria, è stato riconosciuto con il Premio Euromediterraneo 2008, in compagnia di Caterpillar, Ballarò ed una importante struttura informativa Mediaset. È socio dell'Art Directors Club di New York, mentre di quello italiano è stato consigliere, proboviro e presidente di giuria. Ha rappresentato TP, la più antica associazione di professionisti pubblicitari, come consigliere d'amministrazione in Fondazione Pubblicità Progresso. È stato un pioniere del digitale: nel '97 ha fondato Grey Interactive, la prima web agency europea di network e, nel 2000, è stato il primo italiano della storia nella Cyber Jury di Cannes. Forse anche per questo viene considerato uno dei più qualificati web influencer del paese. Nonostante questo, tutte le mattine ricomincia da zero. Lo troverai aRoma il 30 maggio Roma il 31 maggio
Galetto
Alessandro Galetto
In rete da quando si usava Lynx come web browser e sopravvissuto all'era dei mainframe ha speso gli ultimi vent'anni nel mondo della tecnologia e dell'innovazione. Nel 2001 fu uno dei primi pazzi ad essere assunto da H3G come Head of Product Development ed in seguito, stregato da Frog Design, ha deciso di saltare nello stagno e diventare il General Manager dello studio di Milano. Dalla fine del 2014 lavora per Sketchin, uno studio svizzero che si occupa di service ed experience design, come Chief Commercial Officer. Collabora come mentore a diversi fondi di investimento, è partner di alcune startups e advisor in altre. Insomma, si diverte un sacco! Lo troverai a
Napoli il 23 giungo DATEMI UN DIVANO! Creatività. Quanto spesso ci sentiamo dire che dobbiamo essere creativi? Ma cosa significa esattamente essere creativi? Come si può essere creativi all’interno di una organizzazione? Esploriamo insieme le opportunità che ci vengono offerte da un approccio diverso al mondo del lavoro. Facciamo un viaggio divertente cercando di rompere qualche schema. Sediamoci sul divano e partiamo. Creativamente!
Comper
Alberto Comper
Alberto Comper è Senior Solution Consultant Digital Media di Adobe Systems Italia, ruolo che lo porta ad occuparsi nel settore della pre-vendita di tutte le tecnologie e soluzioni che Adobe Systems offre nel campo della comunicazione visiva veicolata attraverso qualsiasi media, dalla stampa, al web, al video sino al mobile. Lo troverai a
Roma il 30 maggio Napoli il 23 giungo Torino il 29 giugno DESIGN PER WEB E MOBILE A TUTTO TONDO Grazie al continuo progresso tecnologico, Smartphone e Tablet non sono solo strumenti per consumare informazioni e contenuti, ma possono essere mezzi eccezionali anche per produrli. Grazie alle applicazioni per mobile di Adobe Creative Cloud vedremo come sia possibile realizzare oggi in totale mobilità un progetto grafico dalla A alla Z, partendo dallo schizzo del layout, alla creazione degli asset, fino al design della pagina. Faremo inoltre la conoscenza di Adobe Experience Design, nuova applicazione per la progettazione e prototipazione di interfacce grafiche per applicazioni mobile o siti web. PERCHÉ AD HOLLYWOOD LE SOLUZIONI PER IL VIDEO DI ADOBE CREATIVE CLOUD SONO DI CASA "Deadpool" di Tim Miller e "Ave Cesare!" dei fratelli Cohen sono solo due dei titoli di maggior successo proiettati al cinema che sono stati interamente realizzati in fase di montaggio con Adobe Premiere Pro CC. Scopriamo insieme le soluzioni di ultima generazione di Adobe Creative Cloud per la produzione di progetti video, con particolare attenzione verso le recenti innovazioni presentate al recente NAB di Las Vegas atte a velocizzare ed ottimizzare al meglio i processi di editing e montaggio video e audio.

Tenetemi informato

Contact


Address

Via della Costituzione, 29
42124 Reggio Emilia (RE)

Phone

+39 0522 516656